Condividi
  •  
  •  
  •  

Vi ricordate quando a HUB Bari abbiamo invitato Juan Freire e Felix Lozano per realizzare un workshop sul Design Thinking?

È passato un po’ di tempo, ma l’idea di portare a Bari nella sede di The HUB un programma basato su questa metodologia innovativa è andata avanti.

Grazie a Giovanni D’Aloia– nostro hubber- e allo staff di Kinovan – Creativity on the Road abbiamo potuto girare e montare un bellissimo reportage che racconta le fasi del workshop e che ci trasmette tutta l’energia che si è creata tra le persone che vi hanno partecipato con entusiasmo e voglia di conoscere strumenti e metodologie di lavoro nuove.


Attualmente ci sono arrivate diverse candidature e 4 progetti sono stati selezionati per partecipare a buildUP- impara imprendendo un programma di accelerazione di impresa basato su metodologie molto innovative che in tutta Europa e nel mondo sono utilizzate ampiamente a livello imprenditoriale: Design Thinking, Teampreneurship e Team Academy.

Come si è strutturato il workshop? Abbiamo messo insieme persone diverse, con background formativi differenti, e che tra loro non si conoscevano. Il workshop si è diviso in tre fasi:

Fase 1: formato il gruppo di lavoro, ogni componente doveva proporre l’idea di impresa e decidere in team quale delle idee proposte dovesse essere portata avanti. La metodologia di Design Thinking mira a creare empatia tra persone che devono lavorare insieme a un’idea progettuale.  Ogni componente del team deve sentire ciò che gli altri sentono. In questo modo è più facile che elementi prima sottovalutati possano emergere, migliorando l’idea di partenza che non sarà più del primo proponente ma di tutto il team.

Fase 2: in questa seconda parte il team deve riformulare l’idea di partenza mettendo insieme i feed-back emersi durante il lavoro di gruppo. Il progetto iniziale è quindi rielaborato e migliorato e passa a una prima fase di prototipazione. Il team deve sforzarsi in questa seconda fase di essere il più creativo possibile, magari anche proponendo idee bizzarre perchè a volte è proprio da queste che vengono fuori le migliori idee.

Fase 3: i team hanno infine presentato i risultati ottenuti dopo 4 ore di lavoro. È stato un momento divertente, perchè ogni gruppo ha scelto la propria modalità di presentazione; e utile, perchè ha permesso di dimostrare che utilizzando delle metodologie di lavoro specifiche si possono ottenere risultati che più soddisfacenti.

Un nostro sentito ringraziamento va ad ARTI Puglia e al programma Laboratori dal Basso che ci ha permesso di invitare Juan Freire, Felix Lozano, Martina Minnucci e Isabel Avila e allo staff di Kinovan media partner del progetto buildUP.