Condividi
  •  
  •  
  •  

3 consigli per migliorare la tua esperienza di coworking

Una membership in uno spazio di coworking è uno dei migliori investimenti che un freelance o una giovane Start possano fare. Esatto, un investimento, non un costo.

I vantaggi del Coworking non sono solamente economici, legati cioè alla riduzione dei costi di affitto. Uno spazio di coworking offre molto di più: un calendario di attività lavorative ma anche sociali, opportunità di networking, e la possibilità di scambiare idee con persone pensano allo stesso tuo modo.

Ma nessuno di questi vantaggi arriva automaticamente. Non è sufficiente presentarsi, sedersi alla scrivania, e attendere che la festa abbia inizio.

Una comunità di coworker richiede un po’ più di “fatica”. Ed è proprio qui la differenza tra la semplice condivisione di un ufficio con degli sconosciuti e l’ingresso in una vera e propria community di persone e professionisti. Ecco 3 consigli che potranno aiutarti a generare questo cambiamento:

Tip #1: Fa sì che qualcosa accada

In un spazio di coworking, la componente del “Fai da te” è molto rilevante. Non è quindi sufficiente aspettare che qualcosa accada, ma è importante farla accadere. Se hai un’idea, promuovila, parlane durante una pausa caffè, rendi partecipe il tuo Host di riferimento. Il primo passo per diventare parte di una community di coworkers è la proattività. Dimentica il tuo vecchio posto di lavoro, dove per poter fare qualcosa, c’era bisogno dell’autorizzazione del “capo”. In uno spazio di coworking, tutti hanno gli stessi diritti, siano essi membri storici o new entries. Non aver paura di proporre e di chiedere la collaborazione, un coworker sarà sempre pronto ad ascoltarti perché è sulla tua stessa lunghezza d’onda.

 

Tip #2: Scegli il posto di Coworking giusto

Il termine coworking può significare qualsiasi cosa: condivisione di spazi per fini di risparmio economico; subaffitto di stanze all’interno di un ufficio aziendale, o di un privato… La tua esperienza può variare molto, a seconda del tipo di spazio che sceglierai.

Non esiste una verità assoluta, ma dipende dalle esigenze di ognuno. Interrogati prima sul tuo obiettivo: vuoi lavorare in maniera tranquilla, con poche persone e senza interruzioni? Condividere uno spazio con un professionista con competenze affini alle tue? Dividere una stanza con 3 amici? Inserirti in una realtà più dinamica con centinaia di freelance e altre aziende? Pensa al tuo obiettivo e solo in seguito, prendi una decisione. Ma attento a non scegliere uno spazio di coworking solo perché è comodo da raggiungere, o perché costa meno rispetto ad altri. Pensa a come preferiresti lavorare e a quale situazione ti farebbe essere più produttivo nel lavoro.

Ricorda che, a differenza del normale affitto di un ufficio, la membership di uno spazio di coworking è un investimento nella carriera di un freelance o nei primi anni di attività di una Startup.

 

Tip #3: Mettiti in gioco

Avere un atteggiamento propositivo è molto importante quando si entra a far parte di uno spazio di Coworking. Certo, superare la timidezza non è sempre semplice, ma è importante farlo. Non aspettare che siano gli altri a presentarsi, presentati tu per primo.

Certo, la regola di base è il buon senso… Non dovrai necessariamente conoscere tutti il primo giorno, ma potresti approfittare della pausa pranzo o caffè per iniziare a fare pubbliche relazioni. La cucina è lo spazio ideale per cominciare (ed è per questo che in Impact Hub il caffé e il tè sono gratis per i membri)! Procedi per gradi, perché è la conversazione con qualcuno che genera la fiducia, e proprio la fiducia sarà la base per futuri progetti di lavoro che potrai far nascere all’interno della Community di Impact Hub Bari.