Condividi
  •  
  •  
  •  

Un bel regalo di Natale sotto l’albero per le start-up italiane: 200 milioni di euro di investimenti!

Cassa depositi e prestiti (Cdp) e il Fondo Europeo per gli investimenti (Fei)  hanno infatti lanciato la piattaforma ITAtech, questa prima iniziativa congiunta  è dedicata al finanziamento dei processi di “trasferimento tecnologico” e coinvolge università, centri di ricerca, startup e Uffici di Trasferimento Tecnologico. Cdp e FEI hanno deciso di stanziare risorse di capitale di rischio pari a 200 milioni di euro (100 milioni ciascuna) per il lancio della Piattaforma.

ITAtech Platform

La Piattaforma ITAtech è la prima iniziativa congiunta di Cassa depositi e prestiti (Cdp) e del Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI, del Gruppo BEI) dedicata al finanziamento dei processi di “trasferimento tecnologico”.

start-up

Rientra  in ambito europeo, nel cosiddetto Piano Junker (dal nome del presidente della Commissione Ue) per l’economia e, soprattutto, nel nuovo Piano industriale di Cdp (nella sua veste di Istituto Nazionale di Promozione) che prevede investimenti per 4 anni (dal 2016 al 2020) di circa 160 miliardi di euro.

ITAtech nasce a supporto delle innovazioni tecnico-scientifiche e per la valorizzazione industriale dei risultati della Ricerca pubblica e privata italiana, creando un ponte tra il mondo della ricerca accademica e universitaria, gli investitori e il mercato.

La piattaforma si propone come strumento di investimento in equity  per fornire strumenti di finanziamento dei processi di innovazione lungo tutte le fasi di nascita e sviluppo di start up innovative ed in particolare per favorire l’accelerazione dei risultati della Ricerca in nuove idee d’impresa.

Come funziona

ITAtech è una Piattaforma d’investimento fortemente selettiva e ambiziosa a supporto dell’eccellenza della Ricerca italiana che vuole giocare un ruolo di agent for change, innanzitutto culturale, per le istituzioni accademiche.

Gli obiettivi di ITAtech si riassumono in:

  • accelerare e favorire il trasferimento di tecnologia dai risultati della Ricerca italiana;
  • promuovere e incentivare la costituzione di team dedicati al technology transfer con una forte expertise in selezionati settori tecnologici.

ITAtech, aperta all’ingresso di potenziali nuovi investitori, si occuperà di sviluppare un portafoglio di fondi di investimento dedicati esclusivamente ai processi di trasferimento tecnologico dalle università e dai centri di ricerca al mercato.

A chi è rivolta

Gli stakeholder chiave della Piattaforma sono rappresentati da soggetti pubblici e privati attivi nel technology transfer, quali università, centri di ricerca, Uffici di Trasferimento Tecnologico (UTT), startup e investitori in early-stage. I target d’investimento sono tutti i progetti ad elevato contenuto tecnologico e innovativo con focus su settori specifici in cui l’Italia eccelle e per i quali vi è un forte interesse da parte delle imprese e del mondo del business in generale.

mariateresa